“Ecco perché sono una volontaria… digitale”

Mi chiamo Daniela De Nardo, sono calabrese, e in questo articolo vi racconterò come mi sono avvicinata al mondo nel non profit fino ad entrare nella community di Happy Angel come volontaria digitale!

Era dicembre 2016, ultimo anno del mio corso di laurea triennale in Scienze della comunicazione quando mi sono trovata di fronte ad una scelta: dove intraprendere il mio tirocinio? Avevo molti dubbi, fin quando ho deciso di rivolgermi alla Caritas diocesana, una non profit presente a Lamezia Terme, la mia città. L’organizzazione aveva bisogno di un aiuto nella comunicazione e così ho cominciato a collaborare con loro. Ho scoperto presto che la Caritas era un posto in cui aiutare l’altro con le proprie forze, anche solo con il dialogo. Questo era il principio che animava tutta la struttura di assistenza.

Presto le mie attività sono diventate secondarie rispetto alle persone e alle storie che conoscevo. Concluso il mio tirocinio, ho sentito che quella era stata un’esperienza che andava oltre una brochure ben fatta o un sito correttamente indicizzato. Svolgere un tirocinio in un ente non profit mi aveva cambiata, mi sentivo costantemente grata alla vita per avermi concesso un tetto e un pasto caldo tutti i giorni.

Alla fine di quel percorso mi sono laureata, e mi sono iscritta ad una laurea magistrale in Comunicazione e Tecnologie dell’Informazione. Anche questa volta, ho scelto di intraprendere il mio tirocinio in una organizzazione non profit e sono entrata in contatto con RARE- Razze Autoctone a Rischio Estinzione. Cercavano un grafico per creare le locandine dei loro eventi e qualcuno che potesse curare il sito che, in quel periodo, non avevano tempo e modo di aggiornare. Ho accettato. Questa esperienza mi ha resa consapevole di quanto impegno e passione impiegassero le persone dell’organizzazione nella tutela degli animali, e quanto ci tenessero alla divulgazione dei loro studi in materia. Inoltre, ho dovuto mettere ancora alla prova le mie competenze.

Una volta terminati i miei studi universitari, mi sono resa conto che il Terzo settore mi mancava. Quando aiuti gli altri e abbracci una causa, ottieni in cambio più di quanto dai. È proprio in quel momento che ho scoperto Happy Angel, e leggendo la mission dell’associazione sono rimasta sorpresa! Non potevo credere che esistesse una piattaforma che avesse fatto suo quel principio che avevo inseguito durante tutto il mio percorso universitario. Ed è così che sono entrata a far parte della community. Mi sono avvicinata al mondo del non profit come stagista e ho deciso di continuare la mia esperienza in questo settore, come volontaria digitale! Appena iscritta alla piattaforma mi sono candidata ad uno degli annunci presenti. L’Associazione ASBI Veneto, infatti, era alla ricerca di un copywriter e non ho esitato a propormi per il ruolo. Presto potrò dare il mio contributo ad un’associazione che dista 1000 km da casa mia!

Perchè faccio volontariato digitale? Perchè mi offre l’opportunità di crescere come persona, di sviluppare la mia sensibilità e potenziare le mie competenze. Dovendo affrontare nuove sfide e dovendo inserirmi in nuovi contesti, infatti, so che anche il mio percorso professionale avrà uno sviluppo.

Anche tu sei un appassionato del web e vorresti donare le tue competenze a una non profit? Ci sono tante organizzazioni che cercano volontari digitali come te! Dai un’occhiata qui.

Autore

Daniela De Nardo
Daniela De Nardo
Sono calabrese e ho una laurea magistrale in Comunicazione e Tecnologie dell'Informazione. Ho conosciuto il Terzo settore durante un tirocinio universitario, e non me ne sono più allontanata! Credo fermamente che dare il proprio contributo alle associazioni non profit possa dare un valore aggiunto al proprio percorso di crescita sia da un punto di vista umano che, non in ultimo, professionale.
Tutti gli articoli dell'autore

Commenti

Lascia un commento

telegram